Una settimana in terra croata

Ciao ragazzi, siamo pronti per aggiornarvi sul nostro viaggio in Dalmazia.

Siamo partiti venerdì 18 alle 18 per problemi di forza maggiore; escludendo il tratto autostradale tra Milano e Bergamo il viaggio è andato liscio, alle 00.00 ci trovavamo già in Croazia. Non abbiamo trovato traffico e alla dogana non ci hanno nemmeno controllato i documenti.

Verso le due di notte abbiamo cercato un posto per dormire un paio d’ore ma l’unico Motel presente sull’autostrada costava 80 euro, abbiamo così ripiegato in un parcheggio dell’Autogrill dove abbiamo dormito (scomodissimi) due ore. Prima delle cinque eravamo nuovamente in strada.

L’autostrada che porta a sud è stata recentemente inaugurata: corsie ampie e nessun ostacolo nel tragitto. Dario ha voluto guidare per l’intero viaggio che da Zara in poi sembrava interminabile.

Verso le 10.00 siamo arrivati alla cittadina di Ploce dove abbiamo atteso il traghetto per Trpanj; il costo della traversata per due persone con auto è di circa 30 euro. In un’ora siamo arrivati sulla penisola di Sabbioncello, da lì abbiamo proseguito in macchina fino alla nostra destinazione: Orebic. Da Trpanj a Orebic è un quarto d’ora- venti minuti di strada.

A mezzogiorno siamo giunti al nostro appartamento, Sveti Anton dove siamo stati accolti dai proprietari di casa, una simpatica coppia di ultra sessantenni, con birra e vino di loro produzione.

La casa è molto grande, composta da più appartamenti, un bel giardino, l’orto e il barbecue.

Il wi fi è libero ma a volte fa le bizze. La signora è disponibile a fare il bucato per noi a meno di 3 euro.

Per i primi due giorni abbiamo soggiornato nell’appartamento a piano terra, per poi trasferirci all’ultimo piano, in un locale più ampio con un bel terrazzo vista mare.

Orebic viene definita cittadina ma in realtà è un paesello con due vie principali e qualche traversa. Davanti a noi il mare cristallino della Croazia e dietro noi le aspre montagne della Dalmazia da cui sentiamo ogni sera provenire i forti ululati dei lupi.

Orebic è selvaggia, niente a che vedere con le caotiche città della penisola istriana. E’ il luogo ideale per rilassarsi e godersi una natura incontaminata. Nel suo piccolo non le manca nulla: banche, posta, porto, tre supermercati e molte kenobe.

Il secondo giorno è arrivata la perturbazione e abbiamo dunque deciso di andare a fare una gita nella bella isola di Korkula. Abbiamo preso il traghetto qui ad Orebic e in venti minuti eravamo là. Incredibile la combinazione di aver incontrato una famiglia di comaschi!

Sull’isola di Korkula siamo stati fino a metà pomeriggio, abbiamo pranzato con una simpatica coppia di australiani che ha insistito per offrirci da bere. 

Riassestato il tempo ci siamo dati alla vita marina: io sempre in immersione alla ricerca i frutti di mare e polpi, Dario sul suo scoglio a pescare. Ovunque avevamo letto che era necessaria la licenza di pesca (40 euro per 7 giorni), ma arrivati in loco tutti i negozianti e pescatori della zona ci hanno invitato a non spendere soldi inutilmente. Probabilmente i controlli avvengono in maniera sistematica solo nelle zone ad alto flusso turistico.

Il mare dalmata è decisamente pescoso e presenta dei fondali fantastici. Nella sola Orebic è possibile incontrare spiagge di sabbia, di sassi e anche i nostri amati scogli.

La vita a Sveti Anton è molto piacevole: sembra di essere in famiglia. I proprietari ci hanno preso in simpatia. Questa zona non è assolutamente battuta dagli italiani, noi siamo i primi che conoscono. Dall’orto la signora ci passa di sottobanco ogni tipo di verdura, ma soprattutto pomodori perchè, come dice lei “Italiani mancia pomottori!!!”.

Nessuno parla italiano e anche l’inglese è un optional: ci destreggiamo a gesti e coi pochi ricordi che ho io di tedesco. La maggior parte dei turisti proviene dalla Polonia e dalla Repubblica Ceca.

Qui alla casa abbiamo stretto subito amicizia con un gruppo di ragazzi ungheresi, giunti fin qui in moto. Sono ripartiti stamattina ma ci siamo scambiati i contatti e la promessa di venire a trovarci reciprocamente.

Ieri sera abbiamo deciso di concederci una cena fuori: siamo andati in una bellissima kenoba a ridosso sul mare. Abbiamo mangiato di tutto: ostriche, scampi, spigolona, patè di pesce, marinata di cozze accompagnati da un fantastico vino locale (questa è la maggior zona vitivinicola della Croazia), il tutto ad un prezzo più che irrisorio: 20 euro a testa.

Dopocena abbiamo aspettato i ragazzi che lavorano nella kenoba (con cui avevamo già stretto amicizia) e ci siamo recati al beach party: uno dei pochissimi eventi per giovani previsti nella stagione. 

Dario si è scatenato e ora dorme ancora sonni tranquilli.

Per oggi è tutto… mentre vi scrivo la proprietaria di casa è qui che mi sbaciucchia e cerca di farmi ingollare litri di birra dalle 10 del mattino. E’ appena arrivata una famiglia ceca e ormai mi tocca pure fare gli onori di casa!

A presto

Rossella & Dario

Categorie: Croazia, I nostri viaggi | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Croazia 2014

Ben ritrovati! Anche quest’anno, sempre con meno finanze in tasca ci accingiamo a partire.

Il prossimo 18 luglio partiremo per la Croazia con la nostra imbattibile LanciaY.

Affronteremo il viaggio in macchina e, per la prima volta non partiremo la mattina presto ma, per forze di causa superiore, nel tardo pomeriggio. Inizialmente pensavamo di fare una tappa di tre giorni ai laghi Plitvice per poi raggiungere la Dalmazia meridionale, dove abbiamo affittato un appartamento per due settimane al costo totale di 450 euro; la località è il paese di pescatori Orebic, di fronte all’isola di Korkula.

Il cambio di orario di partenza e la disponibilità dell’appartamento ci costringono a fare la tirata di 13 ore. Confidiamo di trovare un motel strada facendo per riposarci almeno 3 ore; sul web non ne è indicato nessuno, confidiamo nella buona stella!

La scelta di affittare un appartamento è nata dalle scarse disponibilità monetarie: una cucina significa non dover pranzare fuori! Con una spesa di 80 euro abbiamo il permesso di pesca e se tutto va bene a pasti siamo sistemati!

Abbiamo redatto una nostra guida personale con i vari collegamenti alle isole e con gli itinerari per i maggiori luoghi di interesse. L’idea di visitare il Parco dei Laghi di Plitvice c’è ancora, probabilmente lo faremo al ritorno per spezzare il viaggio.

Per altre informazioni sui costi della Croazia clicca qui

Per informazioni sulle regioni croate clicca qui

Per informazioni su eventi e manifestazioni clicca qui

Vi terremo aggiornati sulle nostre giornate croate!

Buon viaggio a tutti!

Rossella & Dario

Categorie: Croazia, I nostri viaggi, Viaggi | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ragionando sulle prossime vacanze

Ciao ragazzi, per diversi mesi abbiamo latitato e , effettivamente non abbiamo aggiornato il sito sulla nostra vacanza siciliana; ma si sa, quando si gira a casa propria c’è meno stimolo nel comunicare le meraviglie (e ce ne sono) che ci circondano. Promettiamo di aggiornare il sito sulla parte italiana, ma per adesso siamo concentrati a pianificare il prossimo viaggio.

A molte persone sembrerà singolare decidere a gennaio dove andare in agosto, ma per chi viaggia zaino in spalla e soprattutto low cost è indispensabile. Perchè?

1)Prenotare con ampio anticipo permette di risparmiare molto sui prezzi dei voli e avere maggior scelta. Oltretutto, per chi come noi è sempre al verde, è un buon modo per ammortizzare la spesa. Vi ricordiamo che se avete deciso di prenotare con anticipo è importante sottoscrivere l’assicurazione in caso di annullamento del volo, di solito costa corca 20 euro ed è una garanzia. Se il volo salta allo stesso prezzo avrete un altro volo. Per le altre informazioni sugli accorgimenti da pendere riguardo a bagagli, aeroporti e voli cliccare qui.

2) Viaggiare zaino in spalla è ben diverso da prendere un volo ed arrivare a destinazione, dove vi aspetta una navetta che vi condurrà al vostro resort. Per viaggiare zaino in spalla bisogna studiare e prepararsi adeguatamente a ciò che vi aspetta.  Per essere adeguatamente informati servono mesi: dalla documentazione alle norme legislative, dal calcolo del budget allo studio di percorsi e itinerari; lo studio della cultura locale, delle usanze, della cucina…

Da alcune settimane riflettiamo su quele sarà la nostra meta, inizialemente avevamo optato per il Vietnam, ma il costo del volo ci ha notevolemnte scoraggiato (650 euro a\r a testa), così dopo una serie di calcoli incorciati siamo approdati alla scelta della Malesia. Il volo costa pochissimo, il cambio è decisamente favorevole e il costo della vita bassissimo. L’unica cosa che potrebbe bloccarci è un’impennata improvvisa dei costi di volo.

Cercheremo di tenervi informati su tutta la preparazione, tariffe comprese! Se invece voi avete già avuto modo di visitare questo paese aspettiamo vostri consigli e suggerimenti!

Buona preparazione a tutti!

Rossella & Dario

 

 

 

Categorie: Consigliateci!!!!, I nostri consigli di viaggio!!!!, I vostri consigli | Tag: , , , , , | Lascia un commento

India, Kerala parte VII°: Ernakulam

Categorie: A proposito di noi... | Tag: , , , , , , , | Lascia un commento

India, Kerala parte VI°: Alleppey e le Backwaters

Categorie: Galleria fotografica: India | Tag: , , , , , , , | Lascia un commento

India, Kerala parte V°: Parco Nazionale Periyar

Categorie: Galleria fotografica: India | Tag: , , , , , , , , | Lascia un commento

Si riparte!

Ciao ragazzi, è passato quasi un anno dal meraviglioso tour dell’India!

A breve ripartiremo e come promesso quest’anno rimarremo in Italia. Dopo il tour 2011 che ci ha fatto costeggiare tutta l’Italia regione per regione, abbiamo deciso di lanciarci alla scoperta della Sicilia, tutto ovviamente e rigorosamente low-cost!

Abbiamo deciso di percorrere lo stivale in macchina, è vero la benzina costa ma anche i voli e i traghetti, che non permettono poi di muoversi agilmente tre città e paesini. Noleggiare una macchina il loco risultava decisamente dispendioso. La Lancia Y sarà il nostro cavallo di razza!

Grazie alle parentele siciliane di Dario siamo riusciti ad affittare un appartamento per 250 E a testa, ma vi assicuriamo che potrete trovarne allo stesso prezzo anche senza parenti! Contattateci pure e vi gireremo i contatti!

La partenza è prevista l’11 luglio, staremo nella mia patria livornse per due giorni (matrimonio di carissimi amici) e poi partiremo alla volta della Trinacria! Sosteremo una notte, per spezzare il viaggio a Paola, abbiamo prenotato un B&B a 25 E a testa.

Saremo di stanza a Marina di Caronia, tra Messina e Palermo, ma con noi c’è la fedelissima tenda. Non sia mai che i fermiamo in un luogo a far vita balneare!!! Cercheremo in tutti i modi di farvi divertire e visitare le belle città ma anche i borghi sconosciuti.

Vi aspettiamo sintonizzati, dall’11 luglio l’avventura ricomincia!!!

Dario e Ross

Categorie: I nostri viaggi, Italia, Sicilia | Tag: , , , , , , , , | Lascia un commento

E’ nato www.rodaviaggiando.com !

Ciao ragazzi, siamo felicissimi di comunicarvi che il nostro Blog il 1 gennaio è diventato un sito!

Chi ci segue dall’inizio sa che questo blog è nato così, un po’ come un gioco e un po’ come esperimento. Nel giro di pochi mesi ci siamo resi conto che le visite aumentavano in maniera esponenziale, a oggi contiamo una media di 500 visite giornaliere e un migliaio di visualizzazioni. La cosa non può che renderci immensamente felici, anche per il grande seguito di persone che ci seguono dai luoghi più remoti del pianeta! Tutta questa benevolenza nei nostri confronti ci ha spinto a creare un sistema più efficiente e comodo.  Con un nostro dominio abbiamo la possibilità di caricare più contenuti e di organizzare meglio le pagine!

Ovviamente il sito non è ancora del tutto ultimato e ci vorrà qualche tempo perché sia “perfetto”! Ringraziamo per tanto infinitamente il nostro amico Cristian senza il quale tutto questo non sarebbe stato possibile! Noi non siamo all’altezza di creare un sito né abbiamo i soldi per pagarci un esperto. Nel nostro caso l’esperto ci ha aiutato (in realtà ha fatto tutto) completamente gratis!

Nella speranza che questo regalino di nuovo anno vi sia piaciuto… vi auguriamo un buon 2013 e vi aspettiamo su www.rodaviaggiando.com !!!!

Ross e Dario 🙂

Categorie: A proposito di noi... | 1 commento

Fuga in Trentino

Ciao ragazzi, abbiamo latitato per un po’ ma non senza un buon motivo, a breve ci sarà una sorpresa! Nel mentre vi aggiorniamo sulla nostra breve ma decisamente salutare fuga in Trentino. Quest’anno la crisi ha tarpato anche le nostre già usurate alucce! Come una manna dal cielo però babbo Pera ci ha regalato un cofanetto soggiorno: Emozione 3, week end con Charme (1 notte). Così abbiamo deciso di cogliere subito l’occasione e dopo una selezione tra le offerte abbiamo optato per il piccolo paese di Malosco, nell’incantevole Val di Non.

Siamo partiti alle 6.00 del mattino in macchina, il viaggio è stato piacevole: niente neve, niente nebbia e niente traffico, in compenso un bellissimo paesaggio! Unica nota negativa è stato lo stop colazione al “Fini”, negli ultimi chilometri veneti prima dell’ingresso in Trentino. Rossella ha preso cappuccio e cornetto, Dario un panino. Abbiamo fatto a gara per stabilire qual’era la colazione più disgustosa. Se fate questa strada optate per il classico Autogrill!!!.

Da Como ci abbiamo messo circa 3 ore e mezza, alle 10.30 siamo arrivati al nostro B&B Garni Giusy. Se l’aspetto esterno era a dir poco appagante, è niente a confronto di quello che ci ha atteso all’interno: un’accoglienza calorosa e cordiale, camere impeccabili!.

Il B&B è a gestione famigliare marito, moglie e due carinissime e gentilissime figlie. Ci hanno immediatamente offerto il cocktail di benvenuto e dopo la classica routine del check-in siamo stati accompagnati nella nostra stanza: spaziosa, pulitissima (con una doccia comoda!!!! Finalmente!!!! Non abbiamo dovuto far la doccia lavandoci con una mano e tenendo i pezzi cadenti con l’altra!) e con una vista eccezionale. Tutto nuovo e profumato.

Sistemati ed accomodati l’unica voglia inappagata era quella di un buon pranzo di cucina tipica, anche per questo la proprietaria del Garni Giusy ci ha saputo aiutare al meglio, indirizzandoci al rifugio Il Falchetto, distante 3 minuti in macchina. Al Falchetto abbiamo pranzato gustandoci un piatto di canederli (Rossella al burro, Dario al sugo), due dolci, acqua e vino… il tutto al prezzo di 10.50 E a testa!!!!!! Incredibile! Scioccati dal modico prezzo abbiamo deciso di tornarci anche il giorno seguente per pranzo, in modo da verificare se effettivamente gli standard fossero quelli e ovviamente il risultato è stato identico al giorno precedente. La gentile proprietaria del nostro B&B ci aveva anche suggerito di presentarci come ospiti del Garni Giusy, per aver un trattamento ancora più favorevole. Noi abbiamo deciso di non approfittare di questa dritta in modo da potervi fornire dati veritieri e non di “favore”. Quindi se siete alla ricerca di una buona cucina tipica a prezzo modico non esitate.. andate li!!!.

Nel pomeriggio siamo andati a Merano (45km- circa 40 minuti di macchina in una strada molto suggestiva) a goderci il clima natalizio tra luci, profumi e mercatini di Natale. Merano resta come sempre una cittadina deliziosa ma in questo periodo trasmette un’atmosfera a dir poco fiabesca.  Il nostro proposito di fermarci per cena è scemato con il tramonto del sole, nonostante gli strati di maglioni e calzamaglie, il freddo ci ha dato la spinta propulsiva per risalire in macchina. Tornati a Malosco il proprietario ci ha suggerito un ristorantino a Fondo (il paese accanto), il Montanaro, una tavernetta molto carina e intima. Abbiamo preso vino, un antipasto con gnocchi di patate fritti, salumi e formaggi BIO e DOP, tagliatelle al capriolo e polenta e capriolo. Spesa 22 euro a testa!!! (chi dice che il Trentino è caro è perché non è mai passato per Como!). Dopo cena siamo tornati all’hotel dove in camera ci attendeva un carinissimo biglietto di buonanotte con due cioccolatini!. Rossella si è addormentata a dir poco subito, Dario ha resistito qualche attimo in più ma la giornata intensa ci ha sfinito.

La mattina ci siamo alzati di buon ora, preparate le nostre sacche siamo scesi per la colazione (ottima e con abbondantissima scelta). Nostro asso nella manica era un altro cofanetto GolosOne di RegalOne (sicuramente tra i più scadenti) dove con nostra grande sorpresa abbiamo scoperto che nello stesso paese ci offriva come attività piscina e idromassaggio in un Resort a pochi passi dal B&B. Qui abbiamo passato la mattinata rilassandoci e concedendo ai nostri stanchi fisici un po’ di coccole :-). A pranzo come già detto siamo tornati al Falchetto e verso le 13.30 siamo ripartiti alla volta di Como.

La gita è stata breve ma ce la siamo decisamente goduta. Malosco è un paesino che vi consigliamo assolutamente anche perché ben collocato per qualsiasi meta: Trento, Bolzano e Merano. Come ben sapete non siamo sciatori quindi non ci siamo informati per le mete sciistiche, anche se possiamo dirvi che tutti quelli che incontravamo erano armati di sci e dopo-sci!

Prima di salutarvi concedeteci un piccolo elogio (stranissimo da parte nostra!) del Garni Giusy.

Innanzi tutto è fornitissimo: B&B, Bar, negozietto di souvenir e tabaccaio (anche con distributore). La cosa che però ci ha maggiormente colpito è la passione con cui la famiglia si rapporta al suo lavoro e ai suoi clienti. Non avendo più camere standard disponibili, ci hanno permesso di alloggiare nella stanza superior senza alcuna maggiorazione, ogni richiesta e ogni informazione c’è stata fornita col sorriso e sempre dettagliatamente. Le due ragazze sono molto gentili e si occupano anche della pulizia delle stanze!! Ultimamente noi viaggiatori low-cost non siamo abituati ad essere trattati con cura, concorderete con me che sembra ormai ovvio fornire servizi scadenti e indisponenza a coloro che non hanno il portafogli a fisarmonica. Beh qui non è così. Precisiamo inoltre che non abbiamo svelato di essere blogger per viaggiatori low-cost fino al momento della partenza, quindi la gentilezza era naturale e non interessata!Torneremo sicuramente a trovarli magari, come ci ha suggerito il proprietario, a maggio con la fioritura. Ve lo consigliamo! Dovete assolutamente andarci. Cliccando sui link potrete accedere al loro sito, sono presenti anche su Facebook https://www.facebook.com/pages/Garni-Giusy-Malosco-TN/121005711306600?fref=ts.

Due parole sui cofanetti: Come ben sapete non siamo amanti delle vacanze “impacchettate”, ma se sono un regalo… :-). Riteniamo utile fare una distinzione; ne abbiamo provati alcuni di marche differenti e concordiamo nel ritenere Emozione il migliore. Prodotto da una ditta italiana è molto attento nella selezione dei suoi contatti.

Come sempre siamo a vostra disposizione per qualsiasi cosa e da domani, grazie a tutti voi che ci seguite tantissimi e ..da tutto il mondo.. ci sarà una sorpresa che vi aiuterà ancora di più a muovervi nel mondo con pochi spiccioli!

(le foto saranno a breve on-line)

Ciao 🙂

Dario e Ross

Categorie: Gite fuori porta | Tag: , , , , , , , , | 1 commento

Ricetta turca: Zatziki

Ciao ragazzi, oggi vi lascio la ricetta di una salsina fresca e facilissima da preparare. L’origine del zatziki è turca ma questo piatto viene comunemente preparato e consumato anche in Grecia, Bulgaria e altri paesi balcanici. La preparazione è rapidissima e potete utilizzarla da consumare come aperitivo, accompagnata a pane, carni e anche pesce.

Ingredienti:

2 Cetrioli di media grandezza;

250 g. Yogurt naturale;

2 Spicchi d’aglio

Foglie di menta

Sale

Preparazione:

  • Sbucciate, lavate e grattugiate i cetrioli.
  • Mondate e schiacciate l’aglio con il sale, mescolatelo ai cetrioli grattugiati e quindi unitevi lo yogurt e la menta (secca o fresca).
  • Servite come antipasto, preferibilmente dopo aver tenuto la crema in frigorifero per almeno un’ora.

Consiglio: a me non piace proprio ritrovarmi l’aglio tra i denti. La mia soluzione è quello di strofinare vigorosamente la ciotola con l’aglio in modo da lasciargli sprigionare gli aromi senza il rischio di finire nel piatto di qualche commensale!

🙂 Ross

Categorie: Ricette dal Mondo | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: